Il Piano di Lavoro è il punto di riferimento nel quale il Movimento Rinascita Cristiana presenta ogni anno la sua proposta di evangelizzazione; è uno strumento di lavoro offerto agli oltre 600 gruppi di base in tutta Italia.
È un testo scritto ma non certo definitivo; si presenta come stimolo per la ricerca di un anno ad una risposta creativa e responsabile alle continue sollecitazioni dello Spirito, nella libertà dei figli di Dio. È un testo scritto ma attivo; aiuta ogni aderente ad R.C. ad intraprendere un rinnovamento personale e a dare un contributo comunitario alle richieste e alle attese dell'uomo di oggi e la costruzione del bene comune. È il nostro "cammino di conversione", nel cuore delle nostre realtà, tra progetti ed iniziative realizzate o da realizzare per valorizzare le diversità e le diverse appartenenze in vista del bene comune. È il nostro contributo al progetto di rinnovamento della Chiesa attuale di fronte alle esigenze di un cambiamento epocale e del traguardo di fine millennio. Cristiani, siamo chiesa nel mondo e per il mondo; la fedeltà a Dio passa attraverso il servizio e la fedeltà all'uomo.

 

Note di metodo

Perché osservare?

  • Per guardare la vita con lo sguardo di Cristo che si è incarnato nella storia
  • Per aiutarci a capire il senso della vita ed i nostri legami con il mondo che ci circonda
  • Per conoscere meglio, partecipare con responsabilità
  • Per rimettere in gioco la nostra fede e farla maturare e crescere

Che cosa osservare?

  • Fatti concreti: il nostro territorio. La nostra vita,………..
  • Non solo la superficie ma la profondità degli eventi
  • Il nostro mondo interiore

Come osservare?

  • Con attenzione quotidiana alla vita e con lo scambio in gruppo
  • Privilegiando le esperienze dirette e l’informazione
  • Mettendo a confronto le varie competenze
  • Sapendo collocare la propria esperienza particolare nel contesto generale

Perché valutare?

  • Per essere capaci di giudizi liberi e coscienti
  • Per essere in grado di avere una scala di valori personali
  • Per gestire il cambiamento in ogni periodo della propria vita personale e della propria epoca storica
  • Per incontrare Cristo via, verità e vita e mettersi in un cammino di conversione

Cosa valutare?

  • Oltre e dietro l’osservato: le cause, l’ambiente in cui avvengono i fatti e vivono i protagonisti
  • Le culture, gli sili di vita
  • Le scale di valori correnti

Come valutare?

  • Con l’umiltà e la consapevolezza di essere in cammino e in ricerca
  • Sapendo di non possedere la verità tutta intera
  • Con l’amore di chi non giudica le persone ma cerca una via migliore per tutti e con tutti
  • Sentendosi solidali nel bene e nel male del proprio ambiente di vita
  • Avendo come punti di riferimento:
  • il progetto di salvezza di Cristo quale possiamo cogliere dalla sua persona, dalla Scrittura, dalle esperienze di fede dei cristiani e dalle indicazioni del Magistero; i frutti della riflessione e della ricerca dei nostri contemporanei

Perché agire?

  • Per essere coerenti con le valutazioni fatte
  • Perché consapevoli che agire, prima che un fare, è essere in atteggiamento permanente di conversione e di novità di vita
  • Perché la fede senza le opere è morta
  • Perché come cristiani siamo chiamati ad essere sale e lievito del mondo

Come agire?

  • Con azioni personali e collettive
  • Con responsabilità e senso dei propri limiti
  • Assumendo concretamente i compiti a noi affidati, con coerenza cristiana nelle chiamate quotidiane
  • Con atteggiamento di servizio e di testimonianza

Quale agire?

  • Decidersi a cambiamenti reali e a gesti concreti negli ambiti della propria vita quotidiana
  • Decidere a livello collettivo(gruppo, città, Movimento) azioni significative in ordine all’evangelizzazione delle persone del proprio ambiente e alle loro culture
  • Privilegiare azioni profetiche e di frontiera
  • Agire in sintonia e collaborazione con altre realtà associate, con attenzione e tempestività

 

 

 

PER NON CADERE NELLA BANALITA' E NELLA NOIA

La riunione di gruppo viene preparata personalmente a casa

La Parola di Dio è prima di tutto oggetto di meditazione personale e di preghiera ogni giorno prima di essere condivisa nel gruppo.

L'Inchiesta è il frutto di una osservazione attenta della realtà, di un ascolto reale delle persone, di una condivisione nel gruppo per giungere ad una conversione personale e ad una progettazione di azioni missionarie individuali e di gruppo.

 

Facebook